25pr - 25 pounder - 25 libbre

Il meglio sulle munizioni pesanti
Rispondi
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Messaggio da fert »

questi sono i colori originali

200872132256_rid.jpg
e queste alcune delle altre impiegate

200872132357_rid1.jpg
le granate usate dal cannone da 25pr erano innumerevoli, solo per le esplosive esistevano circa una 20ina di metodi di caricamento e di sistemazione del detonatore all'interno delle granate.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Alpino X

Messaggio da Alpino X »

Caspita fert, sei insostituibile. Appena ho tempo provo a svitare il fondello della mia.[^]
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da Centerfire »

E poi parlano di "posta celere"![:D]
non occorreva neanche il francobòllo!
Magari se davano un colpo di telefono al destinatario aveva il tempo di mettersi al riparo...[:D]

Bel pezzo, lùstro come una palla da biliardo!
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7225
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia
Grazie Inviati: 8 volte
Grazie Ricevuti: 13 volte

Messaggio da Andrea58 »

Bello si e poi dato è infinitamente meglio che comprato, in quelle condizioni poi.
Ciao
Andrea
Alpino X

Messaggio da Alpino X »

L'ho aperto...
non so se è na mia impressione ma mi sembra di vedere i segni della carica fumogena cilindrica
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Impero78

Messaggio da Impero78 »

Scusate la domanda, ma è pericoloso? o può potenzialmente esserlo?
Grazie.
ciao
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da Centerfire »

Per quanto riguarda questo caso, elemento fumogeno, se ha fatto il suo dovere è una scatoletta di lamierino metallico pieno di residui di combustione e l'unico problema a parte la perdita di ruggine e polvere potrebbe essere l'ingestione dei residui...
Se fosse ancora intatto la cosa cambia, messo a contatto con fiamme libere potrebbe, dico potrebbe perché dopo 60 anni di esposizione all'umidità senza protezioni i componenti degradano, accendersi e creare una cortina fumogena con pericolo di incendiare gli oggetti a lui prossimi.

A vederlo così semina solo ruggine e terra...
Importantissima in questo caso la corretta identificazione dell'oggetto che in altro caso và immediatamente segnalato per la rimozione da parte degli artificieri![;)]
[ciao2]
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: 25 pdr

Messaggio da wyngo »

Ciao a tutti, volevo aggiungere a quanto gia' correttamente affermato da Fert, che la spoletta a tempo pirico o meccanico, deflagrante, impiegata nelle munizioni fumogene o propaganda (ovvero con volantini) aveva la caratteristica di funzionare o dopo un tempo preimpostato dall'artigliere oppure, in caso di mancato funzionamento di questo sistema, la stessa poteva funzionare all'impatto a mezzo di percussione, impedendo alla munizione stessa di rimanere inesplosa e pericolosa sul terreno.
La spoletta generava all'atto del funzionamento una fiammata che attivava una carica di accensione ed espulsione, in genere di polvere nera, che infiammava gli elementi fumogeni e contestualmente, con i gas generati, provvedeva ad espellerli vincendo la resistenza del fondello della granata.
Nel caso delle granate a volantini, se non specificatamente concepite, si provvedeva a rimuovere il fondello che aveva la vite di ritegno e gli elementi fumogeni e successivamente, si inseriva all'interno un separatore o un contenitore con i volantini arrotolati che all'atto dell'espulsione venivano dispersi, senza essere danneggiati dalla fiammata della carica di accensione ed espulsione.
Ricordo che se nella granata rinvenuta il fondello è presente, significa che la spoletta non ha funzionato sia nella modalita' tempo e in percussione ed è da considerarsi inesplosa e pericolosa.
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: 25 pdr

Messaggio da wyngo »

L'elemento fumogeno contiene sostanze che, se infiammate, contribuiscono a generare nella combustione fumo colorato o bianco ed è un elemento attivo potenzialmente pericoloso.
In genere la combustione e la permanenza sul terreno per anni, contribuiscono ad una corretta identificazione di un elemento fumogeno combusto o meno, permettendo una valutazione accettabimente sicura ma nel dubbio segnalare alle Autorita' per la bonifica da parte del personale artificiere dell'Esercito.
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: 25 pdr

Messaggio da wyngo »

Nelle marcature a freddo inglesi potrebbe rinvenirsi la sigla BE che sta per Base Emission ovvero base emissione, che sta a significare che la munizione stessa è concepita per avere un funzionamento di semina o di dispersione di materiali interni e nel caso della 25 libbre inglese questo ci porta nella totalita' dei casi ad una granata fumogena o propaganda.
In questo caso la spoletta impiegata è di tipo a tempo ( pirico, mediante miccia a combustione o meccanico, ad orologeria), per permettere la dispersione del carico durante la triettoria della munizione stessa e con eventuale aggiunta di funzionamento ad impatto, per evitare di lasciarla inesplosa in caso di mancato funzionamento del tempo impostato.
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Rispondi