Denominazioni esatte per modelli di ogiva

Munizioni fino a 20mm

Avatar utente
Eniac
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5243
Iscritto il: 20/06/2009, 9:53
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Abruzzo
Grazie Inviati: 62 volte
Grazie Ricevuti: 4 volte
Contatta:

Re: Denominazioni esatte per modelli di ogiva

Messaggio da Eniac »

Anche sul sito della Beretta le segnalano come vietate..

http://www.teamberetta.it/sigle-ogive.asp

Ogive Vietate
BHP - Bonded Hollow Point: Proiettile a punta cava con inserto metallico indeformabile
JHP - Jacketed Hollow Point:Proiettile incamiciato a punta cava.
LHP - Lead Hollow Point:Proiettile in piombo a punta cava.
PHP - Plated Hollow Point: Proiettile in piombo galvanizzato a punta cava.
SJHP - Semi-Jacketed: Hollow Point: Proiettile semi-incamiciato a punta cava.

Ogive Legali
TC - Tronco coniche: Proiettile di forma conica troncata in punta
TMJ - Total Metal Jacket: Proiettile totalmente incamiciato
SWC - Semi Wad Cutter: Proiettile di forma cilindro-conica e punta piatta
LRN - Lead Round Nose: Proiettile in piombo a ogiva di forma tonda
LTC - Lead Truncated Cone: Proiettile in piombo a forma tronco-conica.
JTC - Jacketed Truncated Cone: Proiettile incamiciato a forma tronco-conica.
JFP - Jacketed Flat Point: Proiettile semicamiciato a punta in piombo rotonda scoperta, soffice.
FMJ - Full Metal Jacket: Proiettile incamiciato o blindato
JPF - Jacketed Pre-Fragmented: Proiettile la cui incamiciatura o semi-incamiciatura è preintagliata per provocarne una frammentazione controllata.
Copyright © CeSIM Munizioni 2020. All Rights Reserved.
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1659
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Re: Denominazioni esatte per modelli di ogiva

Messaggio da Pivi »

Avvertite la Beretta che secondo il ministero dell'interno sono perfettamente legali.....

( per caccia e tiro a segno,sono invece vietate per difesa personale)

Ministero dell'Interno
Dipartimento della pubblica sicurezza
Direzione centrali affari generale
Servizio polizia amm.va e sociale
Div. Armi ed esplosivi

Circolare telegrafica


559/C.11764.10171 (L) (.) Seguito della circolare P.N. datata 2.6.1992 relativa al settore armi ed esplosivi, nonché attuazione in tale ambito di controlli più calibrati all'attuale situazione dell'ordine e sicurezza pubblica. Si ritiene necessario diramare ulteriori disposizioni in materia conseguenti alla recente emanazione del D.L. 8.6.1992 N. 306 (G.U. 8.6.1992 Serie generale N. 133) modificativo della vigente normativa di P.S.
Al riguardo si puntualizza quanto segue:
1) In attesa dell'adozione del decreto ministeriale previsto, art.12 comma 2, le competenti autorità di P.S., all'atto del rilascio dei permessi di porto d'armi e nulla osta acquisto munizioni, apporranno sui predetti titoli di polizia l'annotazione relativa al numero massimo di munizioni acquistabili adeguato alla situazione dell'ordine e sicurezza pubblica nelle rispettive province. Tenendo presente le disposizioni previste in materia di detenzione munizioni dagli artt. 97 reg. Tulps e 26 della legge 110/75, in caso di acquisto dei predetti materiali in province diverse da quella di residenza, evidenti esigenze di polizia e prevenzione suggeriscono l'opportunità di comunicazione delle relative operazioni di cessione alle autorità di P.S. del luogo ove l'acquirente risiede.
2) La disposizione prevista dal comma 3, concernente il divieto produzione e uso del munizionamento a carica espansiva deve ritenersi, alla luce della direttiva comunitaria datata 18.6.1991, non riferita alle munizioni destinate alle armi da caccia o tiro al bersaglio.
3) Relativamente ai commi 4 e 6 del citato art. 12, concernenti l'obbligo di comunicazioni giornaliere all'autorità di P.S. sull'acquisto e vendita di armi e munizioni registrate ex artt. 35 e 55 Tulps, si precisa che, in caso di assenza di questure o commissariati della polizia di Stato distaccati, nei comuni ove abbia luogo un'attività commerciale dette notifiche dovranno pervenire ai sindaci. I signori prefetti sono invitati, soprattutto in tale ipotesi, ad adoperarsi affinché ripetute comunicazioni avvengano in modo da assicurare completa e aggiornata conoscenza della situazione relativa ad armi e munizioni all'interno della provincia.
4) Il comma 8 dell'articolo 12 porta a otto il numero massimo di armi da caccia detenibili senza licenza di collezione, rispetto al numero illimitato previsto dall'articolo 37 della legge 157/92. Si attira l'attenzione delle SS.LL. che il successivo comma 9 prevede altresì l'ipotesi di cessione di armi da caccia detenute in eccedenza a soggetti aventi titolo nonché, alternativamente, il deposito delle stesse presso gli uffici di P.S. e C.C. territorialmente competenti entro 90 giorni dalla conversione in legge del presente decreto. Su quanto precede, le SS.LL. sono pregate di voler informare, con le modalità ritenute più idonee, l'utenza interessata, con particolare riguardo ai termini stabiliti per la consegna delle armi da caccia in sovrannumero. Relativamente al suddetto comma 9 si riserva di emanare più specifiche disposizioni a seguito della citata conversione in legge del presente decreto. Confidando nella puntuale applicazione delle presenti disposizioni preordinata ad assicurare efficaci controlli nel settore, si resta in attesa di un cenno di riscontro

Il ministro Scotti
Avatar utente
Eniac
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5243
Iscritto il: 20/06/2009, 9:53
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Abruzzo
Grazie Inviati: 62 volte
Grazie Ricevuti: 4 volte
Contatta:

Re: Denominazioni esatte per modelli di ogiva

Messaggio da Eniac »

[257
Copyright © CeSIM Munizioni 2020. All Rights Reserved.
Rispondi