Solothurn S-18

Sezione dedicata alla armi

Massimo Foti

Solothurn S-18

Messaggio da Massimo Foti »

Non sono sicuro se questo sia il forum giusto, o se l'S-18 sia da considerare piuttosto arma di squadra... Se del caso fatemi sapere e postero' su un forum diverso. Avrei un paio di domande:

1) Come si fa a riconoscere un S-18-1000 (semi-automatico) da un S-18-1100 (automatico)?

2) Esistono foto di S-18-1100 in servizio nel Regio Esercito montati su affusto anti-aereo? Il libro "Le armi della Fanteria Italiana (1919-1945)" di Pignato e Cappellano menziona alcuni di questi affusti, ma non mostra alcuna foto.

Ho consultato anche "Andare contro i carri armati", sempre degli stessi autori, senza trovera risposta a queste due domande.

Grazie

Massimo
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: Solothurn S-18

Messaggio da fert »

ciao
l'italia cquisto i modelli da te indicati, sotto la versione SO-9 anticarro ed SO-11 antiaerea.

la versione anticarro penso sia ben nota.

questa è la antiaerea
[attachment=0]20mm Solothurn SO 11.JPG[/attachment]
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo Foti

Re: Solothurn S-18

Messaggio da Massimo Foti »

Grazie mille! Vedo che hai scansito da libro o rivista, potresti specificare la fonte? Riporta data o luogo, a parte la facile congettura che siano dell'CSIR o ARMIR?

Presso il Museo di Solothurn si trova un S-18-1100 montato su affusto antiaereo, le foto che ho purtroppo non sono gran cosa, si tratta di un luogo dove fotografare è molto difficile (spero di avere di meglio nelle prossime settimane). Gli scatti rendono peró l'idea di come l'S-18 venisse semplicemente montato su un affusto diverso. Un concetto questo, dell'arma multi-uso contaerei e controcarri, che duró poco, ma che mi ha sempre affascinato.
S-18 Flab 1.jpg
S-18 Flab 2.jpg
Rispetto alla foto che hai postato tu il pezzo di cui sopra non corrisponde molto... Anzi, mi ricorda quasi una versione aggiornata dell'S-5/ST-5 antiaereo. Posto qui una foto dell'S-5 del Museo di Full:
4902170999_34c25486dc_z.jpg
Massimo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: Solothurn S-18

Messaggio da fert »

ciao
beh direi che le foto sono invece molto belle, e sono testimoni di pezzi non facili da osservare.
la foto proviene dal libro dell'ottimo Cappellano "le artiglierie del regio esercito nella seconda guerra mondiale" la didascalia recita fucile cc S18-1100 su affusto contraerei in russia.

ho trovato qualche altra foto in rete, e vedo che ci sono molti che sbattono la testa per capire i vari modelli dei pezzi solothurn.....me compreso.


sono sicurissimo che il pezzo che hai fotografato, 1a e 2a foto, ritraggono un SO-11, il quale dovrebbe essere stato acquistato dagli italiani.
questa è una foto che ho trovato in rete.
[attachment=3]Solothurn SO 11a.jpg[/attachment]
la foto non è delle migliori ma noto un particolare, il cilindro di recupero posto accanto alla canna, identico a quello della prima e seconda foto che hai postato.

secndo punto, la foto che ho postato dal libro di Cappellano è piuttosto scura quindi rende l'identificazione difficoltosa. non riesco a vedere il cilindro incriminato, ma l'occhio mi salta sull'affusto, e precisamente sul treppiede, il quale mostra dei meccanismi per facilitare l'apertura delle cosce, inoltre l'affusto stesso è molto piu grande rispetto a quello sell' SO-11.

[attachment=2]20mm Solothurn SO 11 mod.jpg[/attachment]

alcune foto dell'S5- ST5 (sono la stessa arma?)
[attachment=1]20 mm solothurn S 5-100 japan trials.jpg[/attachment]
[attachment=0]2 cm St 5-100.jpg[/attachment]


Ora, è conosciuto che abbiamo catturato materiale solothurn in grecia, ne libro le armi della fanteria italiana di cappellano è raffigurato un Ts-101 di preda bellica (pag118). anche quello molto simile all'ST5-S5. se vai poi alla pagina 117 noterai il pezzo ad inizio pagina montato sopra un affusto tipo S5, mentre l'arma no.
è possibile che siano stati fatti adattamente di armi diverse su affusti diversi?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo Foti

Re: Solothurn S-18

Messaggio da Massimo Foti »

Come spesso accade le ulteriori domande che vengono a galla superano il numero delle risposte che si riesce a mettere assieme [icon_246

Provo ad andare con ordine:

- L'affusto antiaereo per S-18-1100 del Museo di Solothurn è l'unico che io abbia visto finora, mentre le versioni anticarro sono visibili anche altrove, spesso accanto ai 24 mm. Non riesco ancora a distinguere un S-18-1000 da un S-18-1100... Ma forse dovró rassegnarmi [1535

- La foto trovata in rete dell'SO-11 corrisponde decisamente al pezzo che ho fotografato io

- Ho anch'io il volume "Le artiglierie del regio esercito nella seconda guerra mondiale", stupidamente l'ho trascurato. Grazie per avermelo fatto tornare in mente

- Il pezzo in Russia sembrerebbe un Solothurn, ma l'affusto lascia perplessi... La foto del pezzo greco è sicuramente interessante

- Avevo intenzione di postare ulteriori domande su S-5/ST-5, da quel che ho visto le differenze, se ci sono, non appaiono rilevanti (affusto alleggerito?). Non credo sia mai stata adottata in Svizzera (ma potrei sbagliarmi), e mi chiedevo quali nazioni l'abbiano acquistato (Bulgaria? Poi?).

- Se vuoi ho altre foto dell'S-5 oltre a quella che ho postato, il pezzo si trova al Museo di Full. Un'altro esemplare si trova al Museo di Solothurn, ma al momento non è esposto (ho un paio di vecchi scatti, scadenti)

- Dovrei procurarmi qualche libro svizzero, ma sono scritti in tedesco, che per me è una vera tortura, prima o poi mi rassegneró, perché oltre alla produzione Solothurn, c'è anche quella Oerlikon, Hispano-Suiza e Waffen-Fabrik Bern [126

Grazie ancora

Massimo
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: Solothurn S-18

Messaggio da fert »


per quanto riguarda le differenze tra l' S18-100 e 1100 nel libro di cappellano che hai trascurato viene indicato il selettore ed altri meccanismi per il tiro a raffica particolare non visibile in foto non particolareggiate.

altri stati che hanno acquistato il materiale solothurn sono la bulgaria, cina, il giapponae lo ha testato nel 1938 ma ha poi optato per il 20mm tipo 98, olanda e svezia.

se hai dele altre foto, magari particolareggiato gradirei le postassi. inoltre se ti capita di ritornarci magari puoi provare a vedere se ci sono marchi identificativi sulle armi.....
Massimo Foti

Re: Solothurn S-18

Messaggio da Massimo Foti »

Hai idea da che lato si trovi il selettore?
Ho preso nota ed in futuro cerchero' di fotografare maggiori dettagli degli S-18 che mi capita di vedere, sperando di poter finalmente dedurre la differenza fra i due modelli. Al momento sono in ufficio, non ho le foto sottomano, ma queste due sono già online e le posso includere subito:
4902758532_230a17a59d_z.jpg
4902757452_5e4e73a79f_z.jpg
Adesso che mi torna in mente, avevo letto di forniture all'Olanda, interrotte nel 1940, con un carico che rimase bloccato negli USA. Wikipedia riporta che l'arma sia stata anche testata negli USA. Mi chiedo se non si trattasse di pezzi destinati all'Olanda:
http://en.wikipedia.org/wiki/Solothurn_S-18/1000

Armi olandesi di preda bellica dovrebbero anche esser state girate dai tedeschi all'Italia.

Postero' altri scatti dell'S-18, ed ho anche una buona serie dell'S-5 di cui ho già postato una foto (Museo di Full)

Nelle prossime settimane dovrei avere scatti migliori dal Museo di Solothurn. Riguardo ai marchi la vedo difficile, a Solothurn manca lo spazio per fotografare, ma i pezzi si possono letteralmente toccare, ricordo di aver fotografato e trascritto i marchi del 24 mm (W+F Bern) ma di non averne trovati sugli S-18. Sempre nello stesso Museo, caso raro, le didascalie dei pezzi riportano, ove possibile, anche il numero di serie, lo fanno per tutti i pezzi del periodo 1900-50, ma non per i tre S-18 esposti [142
L'S-18 di Full che vedi in queste due fotografie è invece troppo distante per leggerne i marchi. Credo ce ne sia uno anche a Schaffausen, dove conto di tornare prima o poi. Come detto, ho preso nota e ti terro' aggiornato. A breve seguiranno altre foto

Grazie

Massimo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo Foti

Re: Solothurn S-18

Messaggio da Massimo Foti »

Ecco altri scatti dell'S-18 di Full:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo Foti

Re: Solothurn S-18

Messaggio da Massimo Foti »

Avrei altri scatti. C'è un limite al numero di allegati che si puó inviare?

Massimo
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2270
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 15 volte
Contatta:

Re: Solothurn S-18

Messaggio da stecol »

Bene, vedo che finalmente l'avete riletto per bene il Cappellano, e quindi dovreste aver trovato le differenze tra 1000 e 1100. [17 [264 [264

Vi mando qualche foto dei due modelli e uno schema del 1100 per chiarire meglio i concetti.

Ciao
Stefano
Solo_01.jpg
Solo_02.jpg
Solo_03.jpg
Solo_04.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
AMTT - Armi, Munizioni, Tecniche e Tattiche, tutto il resto .....

Murphy's Law of Combat Operations Rule 22: The easy way is always mined.
Murphy's Law of Combat Operations Rule 43: Military Intelligence is a contradiction.
Rispondi