12,7 x 81 SR Breda

Il meglio di Munizioni Militari Leggere
Rispondi
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5210
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 25 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da OLD1973 »

Ragionamento: se sub-appalti è perchè hai necessità di incrementare la tua produzione (piuttosto che farla fare a costi inferiori, vendere cose che tu direttamente non puoi produrre, ecc, ma nel caso ipotizzato della SMI diciamo per incrementare la produzione venduta alle forze armate).
E se vuoi subappaltare la produzione per avere un incremento, non puoi locare o alienare una parte dei tuoi macchinari, altrimenti ti seghi le gambe da solo (a menochè non rinnovi il parco macchine ed i macchinari vetusti ma ancora funzionanti li vendi o affitti a terzi perchè nel tuo capannone non hai piu' spazio, ma vuoi che questi, anche se in maniera ridotta, continuino ad essere produttivi).
Se pero' fosse successo così, le C.T. sarebbero marcate SMI (ottone SMI, punzoni vari SMI, macchinari SMI).
La SMI avrebbe fornito l'ottone in stozzati, i punzoni per la formatura e gli stessi medesimi punzoni per la crimpatura al colletto.
Sempre ipotizzando, secondo me la SMI ha chiesto ad una ditta totalmente esterna (Consorzio SIM?, BPD?) di produrre e vendere alla SMI dei 12,7 ,ovviamente non marcati BPD e da non marcarsi SMI in quanto non prodotti alla SMI, e con materiali e stardard qualitativi e di produzione, almeno sulla carta...., non paragonabili a quelli SMI.
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5210
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 25 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da OLD1973 »

Altra ipotesi: la crimpatura piu larga e sottile stressa meno si l'ottone del colletto, ma anche la palla. E con le palle al cui interno vi è la presenza di composti particolari (incendiari), forse si è ritenuto di non premere troppo sulla camiciatura per evitare di deformare le geometrie interne della palla, creando deformazioni e quindi pressioni sulle componenti costitutuenti il "ripieno" della palla.
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da fert »

Ciao,
Nn credo le palle fossero così fragili, ci sono esempi nel topic con crimpatura forti su palle speciali.
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5210
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 25 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da OLD1973 »

fert ha scritto:Ciao,
Nn credo le palle fossero così fragili, ci sono esempi nel topic con crimpatura forti su palle speciali.
...... e anche col solco di crimpaggio (nel caso delle C.T.), lo noto ora, è vero......
mumble [1334
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5253
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da Centerfire »

Abbiamo la certezza che la sigla "C T" corrisponda alla SMI?
Potrebbe essere anche Commissione Tecnica...

Altrimenti nulla esclude che la SMI abbia fornito componenti sciolte perché fossero assemblate altrove marcandole in modo da poter riconoscere i lotti "esterni".

La soluzione sarebbe come ha suggerito Old trovare i disegni di questi pezzi con le relative note... [0008024
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da fert »

credo che la certezza siano le 13.2mm marcate SMI CT
Avatar utente
fb64
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 557
Iscritto il: 25/07/2012, 16:43
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze
Grazie Ricevuti: 1 volta

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da fb64 »

Premetto che non è il mio settore, io mi fermo a calibri inferiori, però faccio una semplice considerazione/riflessione in merito a queste piccole variazioni produttive (segmenti di crimpatura, punzonature dei fondelli con distanze e dimensioni dei caratteri diverse, laccature con tonalità o colori diversi, ecc...), la settimana scorsa ho avuto la fortuna di poter partecipare ad una visita degli stabilimenti di lecco della Fiocchi. Durante la visita abbiamo visionato le linee produttive e il tecnico che ci faceva da guida, dietro mia specifica domanda, ci ha spiegato che l'azienda per garantire una costante fornitura delle parti soggette ad usura dei macchinari si avvale sia di una officina interna che di ditte esterne. Naturalmente, ha sottolineato il tecnico, la presenza nei punzoni e nelle altre parti fornite di piccole difformità che sono riscontrate soltanto durante la produzione e che non hanno influenza sulla funzionalità della munizione finita non vengono prese in considerazione e non viene fermata la produzione. Se pensiamo alla tecnologia attuale e alla relativa tranquillità del periodo, certamente la stessa problematica può aver trovato poco riscontro in un periodo di pressione produttiva dovuta al periodo di guerra e quindi probabilmente la risposta è molto più semplice di quello che pensiamo "l'azienda che ha allestito la linea produttiva ha sbagliato le misure dei punzoni di crimpatura, le munizioni erano comunque funzionali all'uso e quindi avanti così".
Naturalmente anche questa è soltanto una teoria.
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7223
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia
Grazie Inviati: 8 volte
Grazie Ricevuti: 13 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da Andrea58 »

fb64 ha scritto:Premetto che non è il mio settore, io mi fermo a calibri inferiori, però faccio una semplice considerazione/riflessione in merito a queste piccole variazioni produttive (segmenti di crimpatura, punzonature dei fondelli con distanze e dimensioni dei caratteri diverse, laccature con tonalità o colori diversi, ecc...), la settimana scorsa ho avuto la fortuna di poter partecipare ad una visita degli stabilimenti di lecco della Fiocchi. Durante la visita abbiamo visionato le linee produttive e il tecnico che ci faceva da guida, dietro mia specifica domanda, ci ha spiegato che l'azienda per garantire una costante fornitura delle parti soggette ad usura dei macchinari si avvale sia di una officina interna che di ditte esterne. Naturalmente, ha sottolineato il tecnico, la presenza nei punzoni e nelle altre parti fornite di piccole difformità che sono riscontrate soltanto durante la produzione e che non hanno influenza sulla funzionalità della munizione finita non vengono prese in considerazione e non viene fermata la produzione. Se pensiamo alla tecnologia attuale e alla relativa tranquillità del periodo, certamente la stessa problematica può aver trovato poco riscontro in un periodo di pressione produttiva dovuta al periodo di guerra e quindi probabilmente la risposta è molto più semplice di quello che pensiamo "l'azienda che ha allestito la linea produttiva ha sbagliato le misure dei punzoni di crimpatura, le munizioni erano comunque funzionali all'uso e quindi avanti così".
Naturalmente anche questa è soltanto una teoria.
Io lavorando da artigiano con le macchine la vedo nello stesso modo dato che la produzuione non si deve fermare e se tutto funziona è inutile farsi le famose seghe mentali. Probabilmente avranno avuto anche dei problemi di trasmissione delle informazioni compatibili con l'epoca. Se io oggi devo fare una grafica mando il file al grafico, lui lo corregge e controlla e se tutto è a posto si può partire. In teoria via internet la cosa può essere fatta in pochi minuti. Allora il meglio erano le poste percui i tempi si dilatavano e magari una difformità veniva riscontrata solo all'arrivo del pezzo finito. Gli errori non erano così facili ed immediati a correggersi come oggi e venivano accettati se non inficiavano il risultato finale. Non dimentichiamo poi che la scolarizzazione 80/90 anni fa non era così scontata e scrivere a Caio non voleva mica dire che Caio sapesse leggere. Magari lo faceva con difficoltà e non capiva bene le richieste anche se era un valente costruttore pratico.
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da fert »

Ciao ragazzi,
sonodaccordo con cio che dite, è giusto.
L'osservazione dei segmenti di crimpatura piu lunghi e realtiva marcatura del fondello (CT anzicè SMI) mi fanno pensare ad una diversa liena di produzione (stabilimento?).

Infatti il succo voleva essere che se certe modifiche (crimpature lunghe) coincidono con un lotto (marcatura CT piuttosto che SMI) che sia uscito dallo stesso stabilimento o da uno diverso non è detto che siano volute e funzionali a qualche modifica funzionale per la munizione.
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7223
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia
Grazie Inviati: 8 volte
Grazie Ricevuti: 13 volte

Re: 12,7 x 81 SR Breda

Messaggio da Andrea58 »

fert ha scritto:Ciao ragazzi,
sonodaccordo con cio che dite, è giusto.
L'osservazione dei segmenti di crimpatura piu lunghi e realtiva marcatura del fondello (CT anzicè SMI) mi fanno pensare ad una diversa liena di produzione (stabilimento?).
Se io sono SMI ma poi marchio CT le possibilità ipotetiche sono solo tre.
La prima è che un committente lo richieda espressamente ed allora avremmo tutti i 12,7 per la fornitura ad Atlantide marcati così.
La seconda è che siano per una spece di fornitura coperta tipo per la guerra di Spagna in modo che nessuno possa avere da ridire, ma allora dovremmo averne tantissimi di provenienza spagnola. Quasi un segreto di pulcinella anche perchè a parte i giapponesi pochi la usavano intensivamente.
La terza è che serva realmente una differenziazione molto evidente per qualche motivo a noi ignoto. Altrimenti se mi serve solo ricordarmi un qualcosa di un lotto faccio solo una piccola punzonatura aggiuntiva sul bossolo, un +, un *, un - o altro di più semplice. Perchè non scordiamolo qui hanno cambiato proprio la marcatura e la crimpatura pur mantenendola negli standard SMI.
Noi non possiamo capirlo a vista ma magari l'ottone è di un tipo nuovo o sperimentale. Mi allargo ed arrivo a dire che magari andava bene ma costava troppo e l'hanno usato a consumazione. Vado a allargarmi ancora. Ma se i 13,2 sono per la marina non è per caso che hanno fatto anche un poco di 12,7 per prove con lo stesso ipotetico ottone "pregiato" marcandoli nello stesso modo???
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Rispondi