Wildcats e commerciali dal 338 Lapua magnum

Civili e Wildcat

Rispondi
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1659
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Wildcats e commerciali dal 338 Lapua magnum

Messaggio da Pivi »

Da sinistra:

1 - 338 Lapua magnum. Ideato per usi militari ( tiro sniper a lunga distanza) nel 1983 utilizzando come base di partenza un bossolo 416 Rigby irrobustito, è stato in seguito standardizzato e introdotto sul mercato dalla Lapua. Calibro ideale sia per tiro di precisione sia per cacce ad animali grossi e pericolosi.

2 - 7,62 mm UKM. Ideato da Micheal Uekoetter è un 338 Lapua con collo ristretto per palle da .308" e accorciato per permetterne l'uso in azioni corte. Conserva lo stesso angolo di spalla della cartuccia d'origine, cioè 20°

3- .300 Norma magnum. Cartuccia commerciale sviluppata dalla ditta Norma restringendo il collo della 338 Norma magnum.
E' stata specificatamente progettata per l'utilizzo di palle da 250 grani Sierra match King

4 - .300 Principe. Wildcat di ideazione italiana ( Gabriele Cardi) , è un 338 Lapua con collo ristretto per palle da .308". Ignoro altre informazioni a riguardo.

5 - .300 Lapua magnum. Cartuccia che ebbe breve vita sul mercato in versione originasle ( sopravvive oggi solo come wildcat), fu prodotta in un singolo lotto di crica 5000 bossoli ( non esistono dati certi riguardo alla produzione di munizioni complete). La produzione fu quasi completamente acquistata da Gabriele Cardi che utilizzò tali bossoli per le sue carabine. Quello in foto è un bossolo originale Lapua ( raro) . In questo caso la spalla passa dagli originari 20° a 25°.

6 - .30 - 338 Lapua 30°. Si tratta di un wildcat utilizzato dai tiratori dell' Est Europa, Alcune fonti affermano che tale cartuccia è presente in un display dell'arsenale di Tula sotto la denominazione di 7,62 x 69 Sniper, anche se non esiste alcun dato certo riguardo ad un utilizzo militare o di polizia di questo calibro.

7 - 338 Norma magnum. Nata come wildcat negli USA, recentemente è stata standardizzata e commercializzata dalla ditta Norma. Si tratta di un 338 Lapua accorciato e progettato per l'uso di palle di ben 300 grani, che sono troppo lunghe per il passo di rigatura standard Lapua.

8 - 9,5 x 70 Tornado ( 375 - 338 Lapua) . Wildcat nato per la caccia grossa ma in seguito standardizzato a norme CIP da Micheal Uekoetter per l'utilizzo dei lunghi proiettili da tiro Berger o match King. Palle di questo tipo hanno un coefficiente balistico elevatissimo, cosa che le rende ideali per il tiro di precisione a lunghissima distanza.

9 - 12,7 x 68 ( .500 - 338 lapua) . Recente wildcat statunitense, è un 338 lapua formato a fuoco per ampliare il diametro di spalla e con il collo adattato a pesanti palle monolitiche da .500" ( non le .510" dei comuni fucili da caccia grossa o del 50 BMG). Stranamente non sembrano esserci problemi di headspace pur con una spalla così esile. Detto questo si tratta di una cartuccia che riesce a sviluppare tranquillamente le prestazioni del 460 Weatherby.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Eniac
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5243
Iscritto il: 20/06/2009, 9:53
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Abruzzo
Grazie Inviati: 62 volte
Grazie Ricevuti: 4 volte
Contatta:

Re: Wildcats e commerciali dal 338 Lapua magnum

Messaggio da Eniac »

Accidenti quanti Wildcat , se ce ne sono tanti per ogni calibro deve essere veramente una Jungla il raccapezzarsi in mezzo a cotanta abbondanza, proprio ieri stavo vedendo sul sito degli amici Spagnoli una rassegna di Wildcat derivati dal .50 Bmg , anche qua ce ne sono diverse varianti , questo campo è tanto interessante quanto vasto se poi consideriamo che non sono produzioni standard ma fatte in pochi pezzi deve essere alquanto complicato collezionarne....

Complimenti Pivi , immagino che siano della tua collezione quelli che hai mostrato. [264
Copyright © CeSIM Munizioni 2020. All Rights Reserved.
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1659
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Re: Wildcats e commerciali dal 338 Lapua magnum

Messaggio da Pivi »

Pensa che sono a conoscenza anche di un 7 mm / 338 Lapua e di varianti in .395" , .416" ,.423" , .458" e .475". Senza contare le varie versioni "Improved".
Poi ci sono i wildcat ricavati dai corti 300 e 338 Norma, come il 300 HULK.
C'è anche il 510 Whisper di cui, appena riceverò le dimensioni esatte, sarà mia cura far costruire un campione.
Ci vuole un tornio per ricavare il collo, che è "scavato" direttamente nel fianco del bossolo.
Ogni volta che ne trovi uno scopri con orrore che ne esistono altri 5 o 6 che devi cercare....


Si, sono tutti ovviamente inerti e al sicuro nei loro cassetti
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5253
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Re: Wildcats e commerciali dal 338 Lapua magnum

Messaggio da Centerfire »

Ho anche io un pezzo, regalatomi da un amico tiratore specializzato in Bench Rest.
Sulle prime pensavo che fosse un accròcchio malriuscito ma poi ho ricordato che proveniva da un ricaricatore che partecipava alle gare di Long Range Shooting. Lo stranissimo proiettile è realizzato dal pieno tramite tornitura CNC appositamente per questo tipo di gare e di armi con azione girevole-scorrevole. La lunghezza totale è fortemente fuori standard (101,4) mentre la palla misura 8,57 mm. [264

338 LM - 1.jpg
338 LM - 2.jpg
338 LM - 3.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Rispondi