Cartucce 9mm modificate per revolver

Munizioni fino a 20mm

Avatar utente
giovanni
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1989
Iscritto il: 22/04/2005, 1:08
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Veneto - Padova - Italy
Grazie Ricevuti: 11 volte
Contatta:

Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da giovanni »

Ciao a tutti
fino ad oggi avevo potuto vedere solo 9 Parabellum Tedesche WWII modificate per essere usati su revolver
sdsd.jpg
sd.jpg
A Bologna invece erano presenti parecchi esemplari di diversi calibri 9 mm, modificati in modo diverso,
oltre alle immancabili 9 mm Parabellum erano visibili esemplari di
9 mm Glisenti
1076.jpg
e 9 mm Corto
1072.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
chaingun
Iscritti Ad Honorem
Iscritti Ad Honorem
Messaggi: 1263
Iscritto il: 09/08/2011, 19:05
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da chaingun »

Cioè quindi da sparare nei tamburi del .38/200 o del .38 special? Molto interessante, è la prima volta che le vedo!
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7227
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia
Grazie Inviati: 8 volte
Grazie Ricevuti: 13 volte

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da Andrea58 »

Naturalmente io non le ho viste ma lasciamo perdere. Il discorso interessante invece è un'altro. Per chi??? Gli unici dotati di revolver di ordinanza erano gli inglesi che avevano il loro munizionamento percui....
Oltretutto io non sparerei un 9 para in un revolver nato per il 38/200. Una 9 glisenti o un 9 corto credo siano già oltre le pressioni me un 9 "testa nera" o peggio un 9 M38 sarebbero sicuramente a rischio.
Secondo voi facevano conto della diversa cameratura per spararle? Il 9 è un 355 mentre il 38 è un 357 percui teoricamente le pressioni sarebbero "sfuggite" per la cameratura lasca.
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5215
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 25 volte

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da OLD1973 »

Tiene presente che in tempo di "partigianeria" tutto cio' che poteva essere propulso attraverso una canna, avveniva. Con buona pace dei margini di sicurezza e delle prestazioni balistiche [argh
In questo caso piu' che nell'uso per revolver (anche perchè l'unico uso accertato e commercialmente possibile è quello del S&W 547, e non credo che gli americani abbiano fatto ricorso a 9 para stranieri per l'uso nella succitata arma. In altri stati oltremare il 9 para non è mica vietato come lo era qua, quindi ce n'era in abbondanza....) mi vien da pensare che tale deformazione del rim sia creata per un uso in qualche attrezzo pirico per l'addestramento dei soldati, vedi qualcosa di simile al simulatore del lanciarazzi svizzero (che lo montava in punta, è vero) o qualche "bossolo-canna" o "tiro ridotto", dal quale doveva essere agevole tirar fuori il bossolo spento a favore del nuovo colpo.
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
Eniac
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5244
Iscritto il: 20/06/2009, 9:53
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Abruzzo
Grazie Inviati: 63 volte
Grazie Ricevuti: 5 volte
Contatta:

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da Eniac »

Non credo sia roba costruita dai partigiani , propendo per produzioni post belliche , anche perché farle a mano una per una penso sia improponibile.
Copyright © CeSIM Munizioni 2021. All Rights Reserved.
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7227
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia
Grazie Inviati: 8 volte
Grazie Ricevuti: 13 volte

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da Andrea58 »

Andrea58 ha scritto:Naturalmente io non le ho viste ma lasciamo perdere. Il discorso interessante invece è un'altro. Per chi??? Gli unici dotati di revolver di ordinanza erano gli inglesi che avevano il loro munizionamento percui....
Oltretutto io non sparerei un 9 para in un revolver nato per il 38/200. Una 9 glisenti o un 9 corto credo siano già oltre le pressioni me un 9 "testa nera" o peggio un 9 M38 sarebbero sicuramente a rischio.
Secondo voi facevano conto della diversa cameratura per spararle? Il 9 è un 355 mentre il 38 è un 357 percui teoricamente le pressioni sarebbero "sfuggite" per la cameratura lasca.
P.S. Abbiamo sparato dei 38 superauto nel 357 complice la conformazione semirimmed ma......nessun 38 superauto avrà mai le pressioni di un 357 magnum percui si andava tranquilli ed anche le camere erano giuste. Sembravano dei 38 +P.
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Avatar utente
giovanni
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1989
Iscritto il: 22/04/2005, 1:08
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Veneto - Padova - Italy
Grazie Ricevuti: 11 volte
Contatta:

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da giovanni »

Per quanto riguarda le 9 para nelle prime foto, la cosa mi è stata confermata da membri dell'ECRA che mi fecero vedere gli esemplari originali, cosa curiosa il fatto che dopo lo "schiacciamento" la vernice. si trattava ti cartucce in acciaio, non fosse saltata via quasi che il lavoro fosse stato fatto prima della verniciatura cosa che però reputo estremamente improbabile, il tutto è post bellico e tutti gli esemplari venivano dalla Germania
Gli stessi mi dissero che furono prodotte per l'utilizzo su revolver per che calibro o che modello non so
anche per le seconde propendo sicuramente per una modifica post, anzi direi parecchio recente dato che c'era pochissimo ossido nei punti di allargamento creati
Il fatto che siano asimmetrici e in numero diverso per ogni cartuccia mi fa pensare che si tratti di un lavoro casereccio
confermo che i calibri erano i più disparati, 9 Corto, 9 Para, 9 Glisenti ....
Guerra dei Balcani e successive, lavoro artigianale di prova, attrezzo sconosciuto... mah
Mi fa pensare a quando mio padre mi raccontava che dopo lo sbarco alleato lui, che era quattordicenne, aveva provato a mettere delle cartucce 9 Para in un revolver, credo di avere capito fosse in 380, solo che per tenerle ferme sul tamburo aveva aggiunto della carta, con il risultato di aver visto volare il castello davanti agli occhi...
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da Centerfire »

Le ho viste anche io, ero insieme a Giovanni quando il venditore gli descriveva questi pezzi.
Mi era parso di aver sentito dire che fosse per un sistema di tiro ridotto ma erano tanti gli argomenti in aria che posso essermi confuso. Nella vaschetta c'erano molti 9x17 ma dopo il primo preso in mano ho mollato tutto, pungono le dita come ricci di mare! [1334

Dalle foto dei fondelli vedo che il lavoro è stato fatto manualmente con un attrezzo che realizzava una tacca alla volta, le spaziature ed il numero delle tacche sono troppo irregolari.
Ci stà pure che fosse una produzione "sui generis" all'interno del conflitto che ha dilaniato l'ex Jugoslavia. Però dovrebbero aver tirato fuori casse di munizioni avanzate dal secondo conflitto mondiale, vi pare realistico? [137
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
giovanni
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1989
Iscritto il: 22/04/2005, 1:08
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Veneto - Padova - Italy
Grazie Ricevuti: 11 volte
Contatta:

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da giovanni »

A mio sapere hanno usato di tutto...
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7227
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia
Grazie Inviati: 8 volte
Grazie Ricevuti: 13 volte

Re: Cartucce 9mm modificate per revolver

Messaggio da Andrea58 »

giovanni ha scritto:A mio sapere hanno usato di tutto...
E mi sta bene ma....che revolver avevano gli ex yugoslavi????? Onestamente non gli ho mai visto al fianco un revolver in tutti gli anni in cui sono andato a fare le ferie li. Semiauto si.
Gli unici revolver del blocco est erano i Nagant in 7,62. Invece gli unici prodotti in grandi quantitativi durante la guerra furono i vari revolver inglesi in 38/200 e i vari S&W paricalibro. Possibile ma non probabile che nel dopoguerra gli yugoslavi ne abbiano ricevuti ma avevano ampie scorte di semiauto tedesce ed italiane oltre alle t 33 prodotte su licenza.
Per armi civili??? Mah [137 [137 non so????? E poi se sono riusciti a procurarsi addirittura i Fal argentini erano senza cartucce calibro 38???
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Rispondi