Cestino carta straccia

Munizioni oltre 20mm

Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: Cestino carta straccia

Messaggio da fert »

crypto ha scritto:Spiritosone...
Lo sai che i bossoli della RM sono la mia spina nel fianco!!
Piuttosto il 152/40 non dovrebbe avere la parte centrale del fondello, intorno all'innesco, leggermente sporgente?? Questo lo vedo ben liscio...
...e non ti pare troppo piccolo il diametro del fondello? Lo so che stiamo andando ad occhio, però...
Ciao!
[17
anche la mia....
ti stai confondendo con il 152/50 A 1918 152(?) x 1002 R 220mm, ecco la foto
[attachment=0]IMG_3370 rid.jpg[/attachment]
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
die
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 60
Iscritto il: 29/12/2010, 0:55

Re: Cestino carta straccia

Messaggio da die »

crypto ha scritto:Personalmente lo identificherei come il bossolo (purtroppo abbondantemente accorciato) per il cannone da 120mm della Regia Marina. In particolare credo si tratti del 120/40, mod 1889/91, ma lascio che sia fert a darci conferma.
crypto ha scritto:Spiritosone...
Lo sai che i bossoli della RM sono la mia spina nel fianco!!
Piuttosto il 152/40 non dovrebbe avere la parte centrale del fondello, intorno all'innesco, leggermente sporgente?? Questo lo vedo ben liscio...
...e non ti pare troppo piccolo il diametro del fondello? Lo so che stiamo andando ad occhio, però...
Ciao!
Questo dovrebbe essere il fratellino più piccolo, Ø fondello 154 circa, in comune........ la stessa sorte [142
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Re: Cestino carta straccia

Messaggio da fert »

ciao,
visto che siamo entrati in tema 120, vorrei fare, con il vostro aiuto, qualcahe considerazione.
i bossoli da 120/40 standard sono due, il prima ed il seconda carica. Come è noto i bossoli da 120 accorciati sono stati utilizzati per le bombarde da 240mm.
secondo manuali italiani post ww1, le dimensioni erano due:
133x126 R 153mm;
129x200 R154mm.
essendo il bossolo da 120/40 conico, è normale che tagliandolo a 200mm dal fondello risulta piu stretto alla bocca di quello taglaito a 126mm.

[attachment=5]bossolo da 126mm rid.jpg[/attachment]
[attachment=4]bossolo da 200mm rid.jpg[/attachment]

Il manuale austriaco sul munizionamento italiano catturato invece riporta informazioni differenti, il bossolo corto da 126mm veniva utilizzato sul cannone da 120 (120/40 essendo l'unico ad utilizzare il bossolo). Nel disegno inoltre è illustrato con cannello mod 12 anzichè con il mod 98/14 standard della marina.
Per la bombarda da 240mm il bossolo ha ancora una misura differente, 130x170 ma anch'esso utilizza il cannello mod 12. Chiaramente i bossoli sono stati modificati in arsenale, accorciandoli e modificando la filettatura per adattarla al cannello mod 12.
Credo che il cannone da 120/40 avesse subito una sorte analoga a quella del 102/35 RE e 105/28. Bossolo accorciato e cariche di lancio variabili. Purtroppo non sono in possesso di alcuna documentazione ufficiale che confermi la mia ipotesi, ma il manuale austriaco e i due bossoli da 120 accorciati potrebbero sostenere la mia tesi.

estratto del manuale austriaco
[attachment=3]artillerie beutemunition rid.jpg[/attachment]

i bossoli da 126mm
[attachment=2]130mm x126_ rid.jpg[/attachment]
[attachment=1]130x126_ rid.jpg[/attachment]

il bossolo da 200mm
i bossoli che ho potuto osservare sono tutti privi di anno di fabbricazione e marchi di accettazione, unico marchio il produttore, MB. Il foro per il cannello è ancora quello per il mod 98/14 della marina.
[attachment=0]129x198 R 153mm rid.jpg[/attachment]
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Rispondi