...w il senso civico...

Notizie che ci lasciano a bocca aperta

Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

...w il senso civico...

Messaggio da wyngo »

...vorrei condividere con voi le spregiudicate azioni di un pensionato della provincia di Lecce, che in vena di azioni socialmente utili ha riconosciuto, rimosso e trasportato serenamente al Locale Comando Marittimo, un pericoloso ordigno inesploso...

http://www.lecceprima.it/cronaca/ritrov ... -2014.html

...confido nelle vostre acute e critiche osservazioni perche' io davvero non ho parole...
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 744
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO
Grazie Inviati: 24 volte
Grazie Ricevuti: 11 volte

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da EOD ITALIANO »

Non è l'unico caso, in molti portano ordigni nelle caserme dei carabinieri e a volte anche da noi dell'esercito, 4 anni fa un vecchietto si è avvicinato alla nostra porta carraia e ha chiamato il guastatore di servizio, gli ha consegnato una busta, il tempo di vedere cosa c'era dentro e il vecchietto era sparito, all'interno del sacchetto c'erano 2 n°36 1 Mk II e 2 breda.
In Valle D'Ossola un escursionista ha trovato una bomba da mortaio sul versante svizzero e ha ben pensato di mettersela nello zaino e portarla alla stazione carabinieri in Italia, e questi sono solo 2 esempi, ne potrei fare tanti altri, nella maggioranza dei casi la gente pensa che gli ordigni dopo 70 anni non funzionino più e la prendono alla leggera rischiano la loro vita e quel che peggio anche quella degli altri.
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da wyngo »

...si lo so, ne succedono di tutti i colori...ma portarlo ad un Comando Marina locale mi sembra un'assurdita' peggiore...
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da axel1899 »

non lo so ... come più o meno velatamente viene ipotizzato nello stesso articolo , il ritrovamento potrebbe essere non essere stato casuale, ma voluto per altri fini ...


„A questo punto ci si potrebbe chiedere se il signor Alvino sia stato davvero inconsapevole del gesto compiuto, oppure abbia scientemente deciso di consegnare l’ordigno rinvenuto affinché si prestasse, finalmente, orecchio al suo appello rimasto inascoltato per tanto tempo. Almeno finora.“


poi è comunque stato un idiota criminale a trasportare un ordigno carico .... se era carico, però .....

ragioniamo per assurdo : se il tutto è stato costruito a tavolino, chi ci dice che la bomba a mano fosse carica ? non so da quelle parti... ma alle fiere di militaria con pochi euro potrei portarmi a casa una mills già disattivata e del tutto inerte ... tanto gli artificieri partiranno comunque (giustamente e inevitabilmente) dal presupposto che sia carica ... o sbaglio ?
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 744
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO
Grazie Inviati: 24 volte
Grazie Ricevuti: 11 volte

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da EOD ITALIANO »

axel1899 ha scritto:non lo so ... come più o meno velatamente viene ipotizzato nello stesso articolo , il ritrovamento potrebbe essere non essere stato casuale, ma voluto per altri fini ...


„A questo punto ci si potrebbe chiedere se il signor Alvino sia stato davvero inconsapevole del gesto compiuto, oppure abbia scientemente deciso di consegnare l’ordigno rinvenuto affinché si prestasse, finalmente, orecchio al suo appello rimasto inascoltato per tanto tempo. Almeno finora.“


poi è comunque stato un idiota criminale a trasportare un ordigno carico .... se era carico, però .....

ragioniamo per assurdo : se il tutto è stato costruito a tavolino, chi ci dice che la bomba a mano fosse carica ? non so da quelle parti... ma alle fiere di militaria con pochi euro potrei portarmi a casa una mills già disattivata e del tutto inerte ... tanto gli artificieri partiranno comunque (giustamente e inevitabilmente) dal presupposto che sia carica ... o sbaglio ?
SBAGLI, gli ordigni li esaminiamo, se è materiale inerte perché sprecare dell'esplosivo per distruggerlo?
Non siamo cosi prevenuti a tal punto da dover considerare tutti gli ordigni carichi, ne esistono di varia tipologia, quelli carichi, da addestramento(con piccole cariche di polvere nera), da istruzione e inerti, prima di decidere se distruggere l'ordigno dobbiamo prima riconoscerlo, poi vista la pericolosità o meno si decide cosa fare, di solito gli ordigni inerti li sequestriamo e li mettiamo poi in mostra nelle nostre aule didattiche o musei NON distruggiamo tutto quello che troviamo, spesso poi chi provoca l'intervento se è in malafede (visto che con noi ci sono sempre Carabinieri o Poliziotti) viene denunciato a ragion veduta per procurato allarme oppure per attentato all'incolumità pubblica.
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da axel1899 »

perdonami se insisto (e non voglio certo insegnarVi il lavoro o criticare, solo capire)... se rinvenite (parlo per semplicità di bombe a mano italiane, che forse conosco un filo... ) una Breda (M° 35) nera Vi fate forse due risate, ma se ne rinvenite una rossa, e magari senza cuffia ?

Io partivo dal presupposto che se uno vuole fare uno scherzetto , usi una bomba a mano un tempo attiva, poi disattivata/svuotata, ma non riconoscibile come tale se non manipolandola ...

p.s. in tema Breda (e sorelle) avete mai avuto notizie che durante la guerra alcune venissero sabotate in modo da scoppiare in mano al lanciatore ? dovrebbe bastare tagliare il traversino...
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 744
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO
Grazie Inviati: 24 volte
Grazie Ricevuti: 11 volte

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da EOD ITALIANO »

axel1899 ha scritto:perdonami se insisto (e non voglio certo insegnarVi il lavoro o criticare, solo capire)... se rinvenite (parlo per semplicità di bombe a mano italiane, che forse conosco un filo... ) una Breda (M° 35) nera Vi fate forse due risate, ma se ne rinvenite una rossa, e magari senza cuffia ?

Io partivo dal presupposto che se uno vuole fare uno scherzetto , usi una bomba a mano un tempo attiva, poi disattivata/svuotata, ma non riconoscibile come tale se non manipolandola ...

p.s. in tema Breda (e sorelle) avete mai avuto notizie che durante la guerra alcune venissero sabotate in modo da scoppiare in mano al lanciatore ? dovrebbe bastare tagliare il traversino...
A parte che se uno cerca di aprire una breda attiva per disattivarla rischia che gli salti tra le mani, per verificare se un ordigno è carico o meno abbiamo una vasta gamma di tecniche (che non sto qui ad elencare per motivi di sicurezza) che ci consentono di fare la verifica a distanza SENZA MANIPOLARE la bomba, una volta fatto e comunicato alle Forze dell'Ordine ci penseranno loro a fare le dovute comunicazioni menzionate nell'altro post.

Che io sappia MAI sentito parlare di breda che esplodessero in mano a chi tentava di lanciarle dopo aver tagliato il traversino.
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da axel1899 »

o.k. , grazie della risposta

p.s. quanto ai sabotaggi.. perdonami: prima ho per un lapsus parlato di Breda mentre sarebbe avvenuto con le SRCM .... mi è stato riferito da un anziana signora, (non più tra Noi) che all epoca, giovanetta , lavorava alla Breda di Sesto S.G. (origine del lapsus : pare che alla Breda abbiano assemblato anche SRCM .... ) e che tali sabotaggi abbiano provocato la deportazione in Germania ed il non ritorno di diverse sue colleghe...

non mi ha spiegato come ... ma ragionando : se un buontempone eliminasse/accorciasse il traversino collegato alla cuffia, quando dovessi estrarre la sicurezza primaria e ruotassi repentinamente il braccio per lanciare, cosa avverrebbe ?
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 744
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO
Grazie Inviati: 24 volte
Grazie Ricevuti: 11 volte

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da EOD ITALIANO »

Non ho mai sentito che una SRCM con il solo slancio della mano per lanciarla sia esplosa (può essere che sia successo comunque)
anche accorciando il traversino della cuffia, si dovrebbero spostare i 2 cilindretti posti in alto e in basso avvicinando il porta carica al detonatore, cosa che avviene con l'urto sul terreno della bomba, visto che è a percussione universale, cioè, dovrebbe esplodere con qualsiasi angolo di impatto sul terreno, ma non credo possa esplodere con il movimento della mano.
Ciao Aldo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
. . . Fino alla fine
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Re: ...w il senso civico...

Messaggio da axel1899 »

si, rammento come son fatte... e a ben vedere , a romper le scatole, ci sarebbe anche la ghigliottina di disattivazione.... bisognerebbe sabotare/escludere anche quella... o quando " carichi" (porti indietro) il braccio per lanciare forse si azionerebbe ...

però carica e porta carica non sono leggerissimi, e son quindi dotati di una certa inerzia ... e quando lanci una bomba a mano , cerchi di metterci una certa forza , non vuoi che Ti caschi a cinque metri ...

fisica e dinamica non rientravano nei miei studi ... ma a livello molto approssimativo e dilettantistico supporrei che quando lanci una srcm questa passi da zero a x metri al secondo nell'arco di tempo (e di spazio ?) coperto dalla rotazione del braccio del lanciatore ... e viceversa esploda se l'impatto è tale da portarla dalla velocità x a zero in una entità di tempo (e quindi di spazio ?) abbastanza piccola ... l accelerazione iniziale è certo più lenta e progressiva della brusca decelerazione dovuta all impatto su una superficie dura (su neve fresca etc spesso non scoppiavano) ... ma rammentando anche che le ns. M° 35 son state utilizzate come antiuomo di circostanza ... e che credo vi fosse chi facesse esplodere quelle a carica ridotta (inesplose all impatto) prendendole a calci ... boh non mi offrirei volontario per una prova...

... purtroppo provare empiricamente temo sia quasi impossibile ... perchè non mi viene in mente nulla che si sia certi abbia la stessa sensibilità del detonatore ma sia al contrario assolutamente innocuo...
Rispondi