mortaio e bombe da 45mm modello 1935 "brixia"

Bombe da mortaio-Bombarde

Rispondi
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5215
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 25 volte

Re: mortaio e bombe da 45mm modello 1935 "brixia"

Messaggio da OLD1973 »

lucianoluc ha scritto:Va bene denigrare tutto quello che è italiano ma, per esempio, anche se perdi le cartucce il fucile è poco più di una clava.
C'è un colle dietro Cassino dove di queste "BOMBETTE" se ne trovano a gruppi di 50. Corrose all'inverosimile, poche hanno il codolo integro ma, se i tedeschi se le erano portate li, vicino al Monte Cifalco, pensavano che potessero servire.
Portare in montagna dei carichi inutili non era nel loro stile.
Il brixia era nato come mlancia granate d'assalto e , come l SRCM non doveva avere un raggio d'azione troppo ampio altrimenti assio assaltatori.
Luciano
Luciano, condivido cio' che dici, ma: un fucile si sa' che senza il proprio munizionamento, lo puoi usare solo come arma contundente o come lancia in caso vi sia inastata la relativa baionetta.
Un mortaio, modernamente inteso come arma non individuale ma di squadra, DOVREBBE essere il più' semplice ed efficace possibile, ovvero un tubo di lancio con il percussore fisso e/o a scatto quando necessario e le sue granate munite all'interno del governale (o le aggiuntive fissate al governale stesso) della carica di lancio.
Alla luce di questo il Brixia non è un mortaio ma un lancia bombe a propulsione pirotecnica, un po' come lo era il lanciabombe per le Lenticolari e le Minucciani nel primo conflitto, solo che quest'ultimo usava la forza centrifuga per la propulsione ed il tutto era ben più' pesante ed ingombrante del Brixia. Oppure le bombardine a gas o aria compressa degli altri militi del medesimo conflitto.
Poi, è vero, all'aspetto il Brixia sembra di più' un mortaio che un lanciabombe, ma nel senso modernamente inteso non lo è.
Ps: secondo me i tedeschi si erano ammucchiati le bombette del Brixia per poi portarsele a casa come curioso souvenir dell'Italico ingegno [icon_246
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: mortaio e bombe da 45mm modello 1935 "brixia"

Messaggio da wyngo »

lucianoluc ha scritto:Va bene denigrare tutto quello che è italiano ma, per esempio, anche se perdi le cartucce il fucile è poco più di una clava.
C'è un colle dietro Cassino dove di queste "BOMBETTE" se ne trovano a gruppi di 50. Corrose all'inverosimile, poche hanno il codolo integro ma, se i tedeschi se le erano portate li, vicino al Monte Cifalco, pensavano che potessero servire.
Portare in montagna dei carichi inutili non era nel loro stile.
Il brixia era nato come mlancia granate d'assalto e , come l SRCM non doveva avere un raggio d'azione troppo ampio altrimenti assio assaltatori.
Luciano
...non è necessario denigrare, basta guardare cosa sviluppavano contestualmente gli altri e come si evolvevano i materiali e le tecniche in altri paesi...
I tedeschi misero quasi subito da parte il mortaio leggero da 50, cosi' come fecero russi e altri...ma svilupparono una serie efficace e completa di granate da fucile e addirittura per pistola da segnalazione...poi altri avevano in servizio bombe a mano a frammentazione con raggi letali importanti, noi invece la serie 35 che oltre ad essere ridicola negli effetti terminali , impiegava materiali considerati strategici, eppure avevamo progettato e messo in servizio ordigni efficaci come la SIPE, forse sarebbe bastato aggiornarla [142 ;
I tedeschi, per citare il nostro alleato piu' famoso, aveva pensato alle bombe a mano leggere d'assalto ma le aveva provviste anche di una camicia di frammentazione supplementare da inserire quando invece si sarebbero dovuti difendere.
Ricordo che abbiamo prodotto il cannone da 47/32 fino alla fine della guerra, insieme al CR42 biplano in tela e alle bottiglie incendiarie, senza per esempio avere mai in servizio un'arma individuale o di squadra anticarro efficace, come il Panzerfaust o similari...si dovrebbe prendere atto della storia, dei fatti, di un Paese che seppure abbia schierato tra le sue file, gente come Teseo Tesei e Cenni, solo per citarne due, ha dimenticato tutto...attualmente, nel 2014 abbiamo ancora in servizio quelle inutili bombe a mano da assalto...non è cambiato nulla, altro che denigrare. [notok
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Pinin

Re: mortaio e bombe da 45mm modello 1935 "brixia"

Messaggio da Pinin »

Brixia era um mortaio che "wannabe" a lancia granate http://it.wikipedia.org/wiki/Mk_19
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: mortaio e bombe da 45mm modello 1935 "brixia"

Messaggio da wyngo »

...infatti non era un mortaio ma un lancia bombe...non si è mai visto un mortaio con cartuccia da lancio, senza cariche fondamentali ed aggiuntive.
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Rispondi