Notizie sulla PTM-4

Mine anticarro-antiuomo

Rispondi
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2271
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 15 volte
Contatta:

Notizie sulla PTM-4

Messaggio da stecol »

Un saluto a Tutti.

C'è qualcuno che ha notizie su questa moderna mina anticarro russa conoscuta come PTM-4 (o KPTM-4).
So soltanto che viene seminata per mezzo di razzi d'artiglieria, è dotata di carica cava e di accenditore ad influenza magnetica o combinata sismica/magnetica.

Ciao
Stefano
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da Centerfire »

Interessante e molto curiosa!!!
Certo che il costo di questi aggeggi deve essere proporzionato al valore del mezzo da distruggere... se esplode al passaggio di un carretto sono soldi buttati!!!!
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2271
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 15 volte
Contatta:

Messaggio da stecol »

Normalmente le soglie di funzionamento dei sistemi di accensione ad influenza magnetica sono tarate in modo da azionare le mine di questo tipo con masse metalliche di almeno alcune decine di quintali.

Poi nel caso di un sistema ad influenza combinata, ad esempio sismica e magnetica, se il segnale sismico non corrisponde alla traccia magnetica o viceversa, la mina non esplode nemmeno se uno ci si mette sopra a ballare la taranta indossando una corazza medioevale .... meglio non farlo comunque.

Resta inteso che anche per queste mine esistono contromisure idonee alla neutralizzazione in (relativa) sicurezza.

Ciao
Stefano
Rispondi