domanda su cartucce Vetterli italiani

Munizioni fino a 20mm

Rispondi
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

domanda su cartucce Vetterli italiani

Messaggio da axel1899 »

Allora ... sui pacchetti da sei delle cartucce Vetterli nella maggior parte dei casi appaiono (oltre agli altri dati) anche due lettere riquadrate che ho sempre pensato fossero le iniziali dell'ispettore .... noto tuttavia come queste lettere non coincidono con quelle riportate sui fondelli dei bossoli contenuti nel pacchetto ..

ergo ?

grazie
axel 1899
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Messaggio da fert »

ciao
penso che il controllore riportato sul pacchetto sia responsabile soltanto dell'impacchettamento, e non del carcamento delle munizioni, tale controllore è infatti riportato sul bossolo.
è infatti facile trovare bossoli caricati a torino e impacchettai a firenze...... e quindi ispezionati dal controllore fiorentino.....
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Messaggio da axel1899 »

fert ha scritto:
ciao
penso che il controllore riportato sul pacchetto sia responsabile soltanto dell'impacchettamento, e non del carcamento delle munizioni, tale controllore è infatti riportato sul bossolo.
è infatti facile trovare bossoli caricati a torino e impacchettai a firenze...... e quindi ispezionati dal controllore fiorentino.....
Si .. ho visto pacchetti confezionati a Firenze ma anche a Mantova (ecc) dove non mi risulta esistessero pirotecnici ... la cosa interessante tuttavia (e che mi sono dimenticato di precisare [incazz]) è che la presumibile esistenza di due distinti ispettori sembra sussistere anche ove caricamento ed impacchettamento avvenivano nella stessa città ... ad esempio :
- pacchetto timbrato Capua 1886 , con sigla " GD " in rettangolo , contenente cartucce marcate " C - R " a ore 12 , " C-86 " a ore 6 ..
- idem, stesse sigle, per un pacchetto Capua 1887 ... (a smentir l'eventuale ipotesi di un cambio in corso d'anno)

Data per buona l'esistenza di due distinte figure sarebbe interessante capire se l'impacchettamento a Capua (ma anche a Torino o Bologna) avvenisse all'interno dello stesso pirotecnico o meno ...

e a Firenze piuttosto che a Mantova ove diavolo avveniva ? sezioni distaccate facenti capo alle Direzioni d'artiglieria ? Distretti ?

boh .........

axel 1899
Rispondi