20x138 CEMSA

Munizioni fino a 20mm

Avatar utente
Aorta10
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1214
Iscritto il: 09/10/2005, 10:15
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Emilia Romagna
Grazie Ricevuti: 2 volte

20x138 CEMSA

Messaggio da Aorta10 »

Ciao a tutti,sono un grande studioso dei 20mm della WWII,ho bisogno di sapere se qualcuno ha mai visto un 20x138 Italiano simile a questo(senza sovrimpressione dei punzoni Tedeschi) Sicuramente una cartuccia di preda bellica ricaricata dopo 8 settembre e rimarcata per l’esercito tedesco,la palla è Tedesca,il collo del bossolo non presenta i classici solchi del caricamento delle palle Italiane,quindi caricata per palla tedesca…dalla CEMSA o dalla eej(Italia o Germania)?La eej tra il 41 e il 43 ha fornito alla BPD e alla SMI una notevole quantità di bossoli 20x138 semilavorati,le nostre ditte facevano il caricamento e montavano le palle.
La dicitura Italiana: CEMSA MG L 33
Punzoni Tedeschi: eej * Aquila 43 30g
Le diciture tedesche so cosa significano,come pure le Italiane ,la mia curiosità con il vostro aiuto è trovare altri marchi della ditta CEMSA simili o diversi a questo…
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Messaggio da fert »

ciao aorta
il pezzo è interessante, la CEMSA (caproni elettro meccanica societa anonima)ha prodotto palle e bossoli per tutto il conflitto,durante la repubblica sociale ha intrapreso il caricamento con bossoli di provenienza tedesca, sul cui fondello sovrastampava l'acronimo CEMSA, come nel tuo caso (non si tratta di prede belliche o altro come tu pensi). inoltre produsse per intero anche bossoli sotto controllo tedesco con codice qrd, non apponendo waffenamt, ma la sigla 3°UT (ufficio tecnico).
saluti
Avatar utente
Aorta10
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1214
Iscritto il: 09/10/2005, 10:15
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Emilia Romagna
Grazie Ricevuti: 2 volte

Messaggio da Aorta10 »

Ero sicuro di una tua risposta,ho già visto alcuni tuoi interventi su questi calibri.Nel corso di anni ho visto molte parti delle munizioni da 20mm (spolette e palle)marcati dalla CEMSA,hai notizie di altri tipi di marchi sui bossoli di questa ditta precedenti al 1941...
Però nutro dubbi sull'effettivo caricamento da parte della CEMSA di questa cartuccia,stò finendo di pulire la palla e stanno comparendo le scritte sulla vernice...Invio le foto appena possibile
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Messaggio da fert »

ciao
io purtroppo non ho ancora tale variante. quindi se dovesse capitarti, ti pregherei di ricordarti di me.
perche dubiti del caricamento da parte della cemsa?? so di caricamenti sia di palle italiane che tedesche su bossoli italiani, tedeschi e italiani sovrastampati... se conosci altri risvolti in merito ti pregherei di riportarli.
per il resto, purtroppo, i testi che parlano di munizioni sono scarsi, se non unici, ma da cio che scrivi, immagino tu lo sappia gia.....
aspetto le foto
Avatar utente
Dan
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 346
Iscritto il: 02/11/2006, 16:52
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Mediolanum

Messaggio da Dan »

Una cosa che posso dire per certo è che la CEMSA produceva sia i bossoli che i proiettili e le spolette da 20mm,ma non si occupava del caricamento,nel senso che questi componenti,una volta prodotti venivano inviati altrove per l'assemblaggio finale,come anche le bombe da mortaio da 81 e da 120,in pratica,tutto ciò che usciva dalla linea di produzione era materiale inerte. Ciao. Dan.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Messaggio da fert »

ciao dan
cio che affermi è per sentito dire oppure hai qualche riferimento??
l'italia non aveva in dotazione mortai da 120mm, forse sono luoghi comuni privi di fondamento??
Avatar utente
Aorta10
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1214
Iscritto il: 09/10/2005, 10:15
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Emilia Romagna
Grazie Ricevuti: 2 volte

Messaggio da Aorta10 »

D’accordo con Dan, anche io sapevo che la CEMSA non si occupava dei caricamenti ma solo della produzione e fornitura delle varie parti di munizioni.A confermare ciò come si può vedere,i componenti di questo 20mm a partire dal sacchetto della carica al resto sono chiaramente di produzione Tedesca,La palla è una comune tracciante-scoppiante autodistruggente con spoletta a impatto AZ48 fornita dalla cpn nel 44 in acciaio,l’ogiva è marcata 44 224 ean (fabbricante dell’acciaio)le scritte:aquila eej 2i 44 120g(peso carica).Il sacchetto porta-carica kby Aug.1943.Nienta da stupirsi di questa “collaborazione” tra le varie ditte tedesche,generalmente molte di queste industrie fornivano i componenti per le varie munizioni ai produttori veri e propri, che assemblavano,coloravano e marcavano con i vari dati, in questo caso alla eej.Non credo che questa cartuccia sia stata caricata in nessun stabilimento Italiano…
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Messaggio da fert »

ok
forse la cemsa non le caricava, ma spero di trovare qualche riferimento in merito.
l'unico dubbio che mi rimane è: perche alla cemsa si divertivano a marcare un bossolo gia fabbricato nel 43?? un po strano secondo me.
è prorio per questo che penso cha alla cemsa arrivavano i vari componenti, palle sacchetti spolette e bossoli che poi assemblava e marcava sovrastampando.

aggiungo che le scritte rosse sulla palla indicano che oltre ad essere esplosiva e traccante è anche incendiaria. e che 120g è il peso della palla, non della carica.
Avatar utente
Aorta10
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1214
Iscritto il: 09/10/2005, 10:15
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Emilia Romagna
Grazie Ricevuti: 2 volte

Messaggio da Aorta10 »

Come dici tu sul 120g,ma incendiaria in che senso?La colorazione gialla è per eslodente,la banda rossa per tracciante come capisci che è incendiaria?
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 15 volte

Messaggio da fert »

dalle scritte rosse. sulle scoppianti erano nere.
Rispondi