Calibro inusuale

Munizioni fino a 20mm

Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Calibro inusuale

Messaggio da Centerfire »

Questa storia inizia diversi mesi fà quando un frequentatore del poligono un sabato mattina mi chiama per mostrarmi qualcosa...
L'oggetto in questione è un revolver che ha ricevuto in eredità da un parente e che apparteneva alla famiglia da molto tempo.
Non sono un grande esperto di armi corte ma vedendo la forma e la croce svizzera che campeggia al centro delle guancette azzardo che fosse un Gasser in cal. 8mm confortato dal fatto che la scatola di munizioni che lo accompagna è una Leon Beaux in tale calibro.
La domanda che mi viene posta è se a mio giudizio la pistola è in grado di sparare in sicurezza. Fatto un controllo dettagliato della struttura e dei vari pezzi smontandola la trovo in stato eccellente. La brunitura è compatta e lucida anche se ad un più attento esame sembra rifatta.
Unica stranezza le cartucce inserite nelle camere ballano vistosamente, almeno nella parte relativa al fondello...
Prova al fuoco, pàf... rumore ridicolo e niente di fatto, pare un .22 corto!
La palla si è fermata appena imboccato il cono di invito della canna!
Ok, cartucce datate non garantiscono risultati, semmai presentano grane!
La settimana succesiva ritorna il tiratore con in mano una scatola di Fiocchi in 8 Gasser, pagata una fortuna e dopo aver girato diverse armerie...
Sono presente alla prova, altro bòtto insignificante... provo anche io...
pàf, pare di sparare con una scacciacani! MA NON CI SONO FORI SUL BERSAGLIO!!!
Controllo la canna.... e non vedo luce!!!!!!
Stavolta sono dovuto intervenire con un punzòne diam 7 rivestito e con un traversino di alluminio a cavallo della morsa per riuscire col mazzuòlo da 2 Kg a far tornare indietro 2 proiettili!!!
Ecco la foto delle palle nuove e delle due Fiocchi estratte, con mia grande sorpesa queste sono 1 millimetro più lunghe delle nuove...

2008129195028_Gasser 8mm.jpg
Lo sò, questo preambolo vi stà annoiando ma la storia è così curiosa che vale la pena di seguirla....

Riprovo le camere del tamburo con una 8 Lebel ma entra fino a metà e poi si ferma, le Gasser invece ci entrano dentro anche lanciate in aria.. ma che stranezza!!
Dopo un altro paio di settimane mi arriva il tizio mògio mògio, nell'annesimo tentativo di farla sparare ha rotto lo sportellino di caricamento che adesso se ne viene via dal fusto perché non ha più la sottile tésa che faceva contrasto con la sua molla di stazionamento, andata anche quella...
Vuole cederla al poligono in modo da liberare il porto d'armi e farla aggiungere alla raccolta museale, ok, per me và bene.
Arriviamo a sabato scorso.
Giunto in Sezione per la mia solita mattinata di servizio in armeria trovo ad aspettarmi sulla mia scrivania il revolver dispettoso e due scatolette di munizioni.
La prima è una Leon Beaux 8 Gasser da 25 unità aperta ma completa, la seconda è una scatolina in plastica con altre cartucce d'epoca sfuse, alcune 8 LB ed altre non marcate...
L'occhio mi cade proprio su queste che presentano uno strano profilo...
Innanzitutto il bossolo è più corto di diversi millimetri rispetto alle altre, poi il proiettile è più sporgente e di profilo ogivale.
Calibro alla mano trovo una lunghezza di bossolo di 23 mm un diametro alla bocca di 8.1 ed alla base di 9 mm, caspita ma queste sono le munizioni originali, ma che roba è???
Arrivato a casa ho fatto una rapida ricerca su MUNICION.ORG ed ho trovato la cartuccia che corrisponde esattamente a quelle che ho misurato, guardate quà:
http://www.municion.org/31/7_8x23R.htm

Il giorno dopo ho portato la fotocamera ed ho perso un pò di tempo al ritorno dalla gara (ciao Empoli.....) per fare due inquadrature decenti.
A sinistra una Fiocchi 8 Gasser, poi una 7.8x23 in piombo, una 7.8x23 mantellata in rame ed una LB 8 Gasser seguita dal suo proiettile
200812920625_7.8x23 - 1.jpg
200812920820_7.8x23 - 2.jpg
Ero talmente felice per aver risolto il mistero che non ho fatto foto al revolver!!
Che ne dite, avete mai visto qualcosa di simile??
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1659
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Messaggio da Pivi »

Ciao,
per me è un'ordinanza svizzera.Le misure corrispondono.

Pivi
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1659
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Messaggio da Pivi »

scusa..ecco la foto
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Dan
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 346
Iscritto il: 02/11/2006, 16:52
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Mediolanum

Messaggio da Dan »

Ciao Centerfire,molto probabilmente si tratta di un revolver svizzero mod 1882 o 1882/29,il che spiegherebbe il tutto,infatti le due cartucce che hai fotografato sono delle 7,5 svizzero,ti mando queste due foto per confronto. Ciao. Dan.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1659
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Messaggio da Pivi »

il 310 cattle killer e l'ord. svizzera sono molto simili.Il catalogo della fiocchi del 1926 elenca sia il 7.5 swiss che il 7.5 swiss per uso macellazione.Non ho prove,ma credo che il secondo sia proprio il cattle killer.Evidentemente usavano lo stesso bossolo con cariche diverse (la palla sembra uguale).Da notare che la 7.5 swiss è anche identica alla 7.5 ordinanza svedese.Se ha il proiettile in piombo è facile distinguerle per la forma dello stesso.Se sono senza marchi e con palla blindata è un'impresa ardua.

Pivi
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da Centerfire »

Ohhh... grazie ragazzi, sapevo di poter contare sul vostro aiuto!!!
Io cercavo un calibro intorno agli 8mm ed invece era addirittura 7.5!!!
Sfido io che i proiettili si fermassero dopo soli 10 mm di rigatura!!!!
Dovreste vedere i bossoli del Gasser come escono fuori dopo lo sparo!
La prossima setimana farò altre foto all'arma così avrete la conferma che è un revolver di ordinanza o meno!
Peccato per il danno, vedrò se riesco a convincere un amico al poligono a metterci mano, fà veramente miracoli con i pezzi d'epoca ma non ha molto tempo a disposizione...
Volete anche una foto della scatoletta del Gasser o ce l'avete già?
Con il vostro aiuto posso catalogare questi pezzi nel modo corretto e svelare il misteero all'ex proprietario!
Grazie di nuovo!
Avatar utente
Klaus
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 31
Iscritto il: 15/12/2007, 15:43
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lazio

Messaggio da Klaus »

Complimenti!!
all'inizio la storia mi ricordava la botta di genio dell'armiere del film The Crow, sul set del quale morì Brendon Lee, poi, invece...

Mi ricorda una storia che ho letto qualche tempo fa su u Arisaka...!
Riprendo la fonte e ve la racconto per bene...
Avatar utente
Klaus
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 31
Iscritto il: 15/12/2007, 15:43
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lazio

Messaggio da Klaus »

La fonte è "Bolt action rifles" di Frank de Haas, revised edition, opera bellissima, vera pietra miliare!
Cita, a sua volta, un articolo apparso a pagina 52 del numero di maggio 1959 di "The American Rifleman", altro punto di riferimento storico, organo della NRA...
Sembrerebbe che un armiere fai da te, preso un Arisaka Type 38, calibro 6,5, si badi, ne avesse ricamerato la camera di cartuccia affinchè potesse accogliere le oneste e robuste 30.06, ma SENZA RICALIBRARE O SOSTITUIRE LA CANNA!!!...
E andò tranquillamente a caccia. Uccise un cervo, ma visto che l'arma scalciava un po' troppo, la portò ad un armaiolo professionista.
Dato che l'arma risultava ancora intatta dopo aver sparato "svariate" cartucce in 30.06, l'armaiolo spedì l'arma alla NRA perchè effettuasse test di tiro ulteriori.
Nè l'azione nè la canna subirono seri danni dopo il tiro di ulteriori cartucce, di diametro .308 attraverso una canna da .264.
Questo fece sì che l'azione Arisaka fosse indicata tra le più robuste della storia delle armi...
Non risulta che il proprietario abbia vinto alcun premio Nobel, anzi!!! è indicato, ad imperitura memoria come esempio di cosa NON VA FATTO...
Io gli avrei sequestrato ogni arma e attrezzo meccanico...
Prendere le misure, anche se solo con un calibro da interni, è considerato più saggio...
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da Centerfire »

Bella storia Klaus, certo che ne ha di inventiva la gente!!!
Se me ne ricordo oltre alla macchina fotografica mi porto dietro il calibro digitale così dò una misurata ai proiettili estratti dalla canna per verificare che diametri hanno![:D]
Mi sono preso un giorno extra di ferie per giovedì, dovrei farcela a fare le foto.
Ah, se qualcuno è dalle parti di Parma questo fine settimana sono al Palazzetto dello Sport per le finali della Team Cup, se venite portatevi i tappi... la musica è un pò alta![:D][:D][:D]

[ciao2]
Avatar utente
Klaus
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 31
Iscritto il: 15/12/2007, 15:43
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lazio

Messaggio da Klaus »

Centerfire ha scritto:
Bella storia Klaus, certo che ne ha di inventiva la gente!!!
Se me ne ricordo oltre alla macchina fotografica mi porto dietro il calibro digitale così dò una misurata ai proiettili estratti dalla canna per verificare che diametri hanno![:D]
Mi sono preso un giorno extra di ferie per giovedì, dovrei farcela a fare le foto.
Ah, se qualcuno è dalle parti di Parma questo fine settimana sono al Palazzetto dello Sport per le finali della Team Cup, se venite portatevi i tappi... la musica è un pò alta![:D][:D][:D]

[ciao2]
Consiglia al tuo amico di misurare prima la camera di cartuccia e la canna, col vecchio metodo dello zolfo sciolto, la prossima volta...
Potrebbe non essere altrettanto fortunato!!
Rispondi