9x19 logo otan

Munizioni fino a 20mm

Perpes

9x19 logo otan

Messaggio da Perpes »

Buonasera, quest'estate ho trovato in un bosco in toscana in una zona frequentata da partigiani 3 munizioni in 9x19 con i seguenti marchi G.F.L. logo Otan 85, è sicuramente post bellico sapete darmi qualche informazione? grazie[ciao2]
silent brother

Messaggio da silent brother »

E' di produzione italiana della Giulio Fiocchi Lecco, dell'anno 1985, con il logo "Otan", come lo hai chiamato tu, o "Nato" quindi militare.
Perpes

Messaggio da Perpes »

mi sapresti dire che pistola lo sparava? sono pericolose tipo uranio? grazie
Alpino X

Messaggio da Alpino X »

E' una 9 parabellum.
Perpes

Messaggio da Perpes »

Grazie! mi sono tolto un peso dallo stomaco![ciao2]
Alpino X

Messaggio da Alpino X »

Ne ho recuperati un paio anch'io di bossoli così poco tempo fa e le tavole del forum sulle munizioni mi sono state di grande aiuto.
silent brother

Messaggio da silent brother »

Le armi in dotazione al nostro esercito e ai corpi di polizia e carabinieri, Beretta 92 la pistola mitragliatrice Beretta M-12 e anche l'MP-5 della Hekler & Koch.
Non sono pericolose per il materiale con cui sono fatte, ma se sono cariche e integre come mi è sembrato di capire è meglio lasciarle dove sono, anche perchè non si possono detenere ne trasportare in quanto sono considerate munizioni da guerra.
Perpes

Messaggio da Perpes »

le ho fatte inertizzare da un'amico collezzionista perchè io non mi fidavo essendo inesperto, adesso le ho messe in mostra su una mensolina[:D][ciao2]
silent brother

Messaggio da silent brother »

Perpes ha scritto:
le ho fatte inertizzare da un'amico collezzionista perchè io non mi fidavo essendo inesperto, adesso le ho messe in mostra su una mensolina[:D][ciao2]
In questo caso non c'è problema.[;)]
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1659
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Messaggio da Pivi »

Tecnicamente la liberalizzazione della detenzione di bossoli con simboli NATO è stata attuata perchè una volta sparati non hanno più le caratteristiche di bossolo militare.Il problema riguarda le palle che,con il semplice disassemblamento non perdono le caratteristiche NATO,anche se FMJ.Ovviamente in pratica nessuno ti farà mai niente,essendo la cartuccia NEL SUO COMPLESSO inerte,però non si può mai sapere,perchè la legge fa chiaro riferimento a un riutilizzo dei bossoli in ambito civile e qualche persona pignola può sempre capitare.E vai tu dopo a spiegarli che la cartuccia era inerte ecc,appena vedono che è uguale alle loro sono rogne.Specialmente considerando il fatto che il 9 mm Para con palla blindata è di utilizzo vietato in Italia.E anche qui vai tu a spiegarli che la stessa palla può essere usata anche sul 9 x 21.Prima ti danno le rogne,poi verificano che è vero.Senza contare che non molti sono a conoscenza della liberalizzazione (ad esempio ho dovuto mandare io il fax a un mio amico maresciallo visto che non ne sapevano niente).
Quindi,essendo in Italia (e si sa come vanno le cose qui)la detenzione di cartucce inerti con simboli NATO è una questione delicata.
Senza contare che trasportando munizioni cariche dal luogo di ritrovamento al luogo in cui sono state inertizzate è ravvisabile il reato di trasporto illegale di munizioni da guerra (infatti la legge prescrive che le munizioni cariche ritrovate devono essere portate alle autorità SENZA ECCEZIONI).Rimane a mio avviso non imputabile chi le inertizza sul luogo di ritrovamento.
Nè è ravvisabile il reato di detenzione illegale di cartucce da guerra
se il tempo entro cui sono state prelevaste e la loro inertizzazione è sufficientemente breve
Io ad esempio non mi sento ancora sicuro per detenere nessuna munizione inerte con simboli NATO.
Per evitare spiacevoli disguidi io mi informerei presso la caserma dei CC più vicina,magari con un amico carabiniere esponendo quanto dice la legge
Rispondi