SPINN

Munizioni oltre 20mm

Rispondi
Avatar utente
valderoa1970
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 40
Iscritto il: 12/11/2005, 23:12
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Veneto

SPINN

Messaggio da valderoa1970 »

spinn diam. stimato 75 o 76 mm
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
walzi

Messaggio da walzi »

Scusate, che fine hanno fatto le fotografie di questo post? non si saranno mica perse con il server impazzito ?
[:(][:(][:(]
denis

Messaggio da denis »

RECUPERATE!!!![:58][:246]
Lafitte

Messaggio da Lafitte »

Bello Spinn Valderoa, il calibro esatto è 77 mm infatti il cannone che lo sparava era l'8 cm M5, i bossoli si trovano con una certa facilità, interessante il particolare della fascia di centratura in ferro dolce, nel 16 oramai la miseria era di casa nelle fonderie au quindi quelle in rame venivano sostituite da quelle in ferro, successivamente scomparvero del tutto! La spinn da 77 insieme al doppio effetto 7,5 cm M15 furono i calibri campali più usati dagli artiglieri imperiali, della famigliola esistono anche gli SRH con o senza doppia corona e con vari tipi di teste, completamente in ottone (primi tipi) ibridi (zinco-ottone) o ersatz (totalmente in zinco).
Bene bene!
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5256
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana
Grazie Inviati: 1 volta
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da Centerfire »

Bell'oggetto!
Quando lo trovi è una palla di ruggine, come ti regoli per svitarlo, con la fiamma ossidrica? [:D]
Dal colore sembrerebbe ripulito con la pallinatrice, la spazzola lascia finiture più lucide e le camolature piene di ossido....
Riesci a capire il difetto che ha impedito l'esplosione? Le parti pirotecniche risultano ancora efficenti dopo novanta anni?
Ottimo come fermacarte![;)]
Lafitte

Messaggio da Lafitte »

Ahh Ahh ragazzi!! è ovvio che certi pezzi si comprano già così sono solo vecchi display da istruzione.
Ricordo a tutti che siamo in un forum pubblico!
Fino a pochi anni fa tale materiale riforniva le fonderie affamate di ferro necessari alla ricostruzione post bellica, qualche esemplare si sarà salvato. A tal proposito ricordo il film di Olmi : I Recuperanti.
Ricordatevi che se come residuati sono sempre potenzialmente pericolosi!
Avatar utente
valderoa1970
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 40
Iscritto il: 12/11/2005, 23:12
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Veneto

Messaggio da valderoa1970 »

Centerfire ha scritto:
Bell'oggetto!
Quando lo trovi è una palla di ruggine, come ti regoli per svitarlo, con la fiamma ossidrica? [:D]
Dal colore sembrerebbe ripulito con la pallinatrice, la spazzola lascia finiture più lucide e le camolature piene di ossido....
Riesci a capire il difetto che ha impedito l'esplosione? Le parti pirotecniche risultano ancora efficenti dopo novanta anni?
Ottimo come fermacarte![;)]
la procedura che seguo per ottenere quel risultato e' la seguente:
iner..tizzo
pulizia con scalpellini delle parti ammaolorate in fase di distaccamento - croste
immersione in aceto - 0.80 €/ lt per c.a 2-4 gg
pulizia con spazzole a mano e acqua corrente
immersione per minimo 15 / 20 gg in acqua distillata cambiata ogni 2 gg( questo per togliere i resudui di acido)
pulizia con flex dotato di spazzola in acciao
verniciatura o trattamento finale con oli tipo per armi
ciao
savoia1948

Messaggio da savoia1948 »

... E' un topic che mi interessa poco, ma da appassionato di armi quale sono, voglio plaudire alle frequenti raccomandazioni sulla sicurezza nel maneggiare certi recuperi, fatte con insistenza dal buon Lafitte, consentimi quel buon, il suo è l'atteggiamento del padre di famiglia che costantemente vigila sui figli senza impedir loro di "giocare" Ottimo lavoro Amico, sono quelli come te che conferiscono serietà a questa nostra passione. Ciao Savoia1948
Avatar utente
valderoa1970
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 40
Iscritto il: 12/11/2005, 23:12
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Veneto

Messaggio da valderoa1970 »

posto foto - e' un po' piccolina - della spoletta di un spinn
presumo che per il sistema innesco vi sia con una doppia concussione
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Lafitte

Messaggio da Lafitte »

Grazie Savoia, si a volte è meglio mantenere un po di mistero sul come e sui perchè, in quanto come già espresso il forum è pubblico!
Diciamo che la discrezione va bene in certi campi!!
Gli oggetti inerti sono solo dei simulacri o dei rottami ferrosi (dipende dagli occhi di chi li guarda) e come tali devono essere recuperati e postati!!
E' sempre utile conoscere la storia, in questo caso dei mezzi con cui i nostri nonni cercavano di recar maggior offesa possibile ai propri avversari!
Come disse qualcuno qui si discute tra bombisti (collezionisti di materiali inerti di artiglieria) e non tra bombaroli (chi ci armeggia sopra in varie maniere e con vari scopi!) per cui ragazzi è meglio glissare su domande troppo perniciose!!
Saziate la vostra passione nella massima sicurezza e al riparo di reati più o meno gravi!!! eheheh!
Quanto alla doppia concussione dello spinn la foto è troppo piccola per apprezzarne i particolari ma credo trattasi del modello standart, la prima massa battente accendeva la carichetta primaria che propagava la fiammata alla catena incendiva ma altro non si può dire in mancanza di post più definiti!!
Il riferimento a altri tipi sopracitato sta nel fatto che le componenti meccaniche in alcuni pezzi sono diverse, è comunque difficile dare delle collocazioni precise sulle reali motivazione che portarono alla realizzazione di talune varianti, visto la completa mancanza (al momento) di trattati tecnici che illustano la varietà di artifizi AU!
Rispondi